Francia: basta ibride, solo auto 100% elettriche

Il Governo francese sospenderà gli incentivi ai veicoli ibridi a partire dal 2017 a favore delle 100% elettriche. Lo ha annunciato, nel corso di un’audizione all’Assemblea Nazionale, il segretario di Stato all’Economia Christian Eckert. E dal prossimo anno sarà erogato un bonus di 6.300 euro per l’acquisto di un EV.
electric car 

La politica della Francia si fa sempre più “green” soprattutto per quel che riguarda traffico, inquinamento dell’aria e mercato auto.

Lo abbiamo anticipato sul nostro sito a giugno nell’articolo: “L’italia seconda in Europa per auto a basse emissioni“, ove si precisava come il Paese d’Oltralpe si fosse classificato al primo posto della graduatoria tra i principali Paesi europei con i più bassi livelli di emissioni derivanti da nuove immatricolazioni di auto nel 2015.

Senza dimenticare che dal 1° luglio a Parigi il sindaco Anne Hidalgo ha stabilito il divieto di circolazione nell’area urbana definita “intra muros” (quella cioè all’interno dei Periferiques) tra le 8 e le 20 esclusi i weekend per tutte le auto e i veicoli commerciali immatricolati prima di luglio 1997.

Ma i francesi non si sono fermati qui. L’attenzione del Governo si è focalizzata anche sull’incentivazione all’acquisto di auto al 100% elettriche. Christian Eckert, segretario di Stato all’Economia, ha annunciato nel corso di un’audizione all’Assemblea Nazionale: “Via il bonus dal 2017 per le auto ibride a benzina di 750 euro. Per le elettriche arriveremo, invece, fino a 10.000 euro di vantaggi“.

In poche parole, dopo aver già ridotto quest’anno il bonus alla tipologia di auto ibride a benzina – scendendo da 2.000 a 750 euro – il Governo francese ha deciso il taglio totale di questo sostegno per potersi concentrare sui modelli 100% elettrici. Dal prossimo anno, infatti, sarà erogato un bonus di 6.300 euro per l’acquisto di un EV, a cui si sommerà un ulteriore incentivo di 3.700 euro (arrivando così a un totale di 10.000 euro) nel caso in cui l’acquisto avvenga contestualmente alla rottamazione di un diesel con almeno 10 anni di anzianità.

Inoltre, Eckert ha confermato anche un importante sostegno al mercato delle ibride plug-in, che potrebbe rimanere invariato nel 2017 da quello dello scorso anno di 1.000 Euro (scesi dai 4.000 del 2015). Sarà, infine, incentivato l’acquisto delle “due ruote” 100%elettriche, con un bonus però non ancora precisato.

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.