Auto usate: il mercato on line nel 2020

L’anno era cominciato pieno di aspettative per la vendita on line di auto usate, ma a marzo pandemia e lockdown hanno fatto crollare i numeri.

vendite-online-auto-usate

Con la diffusione della pandemia il mondo italiano dell’auto ha visto crollare i suoi numeri.
Le vendite di vetture nuove sono, infatti, calate del 28%, a cui si aggiunge un altrettanto negativo -13,8% per l’usato.
Stessa sorte per la vendita on line di auto usate che nel 2020 ha registrato un calo del 14,2%, limitando i danni rispetto al primo semestre ancora peggiore (-22%).

Tutto sommato l’anno era cominciato pieno di aspettative per l’usato on line, chiudendo il primo bimestre a +4,7%.
Poi arrivano pandemia e lockdown a far crollare i numeri e, dopo un barlume di speranza nei mesi estivi, la situazione è tornata tragica: in autunno con l’Italia divisa in zone colorate il mercato è crollato di nuovo, toccando nuovamente il fondo a novembre con -20%.

Sono questi i dati di una ricerca sull’andamento globale del mercato italiano dell’usato in rete in tutto il 2020 effettuata dall’Osservatorio brumbrum.

Nonostante una certa speranza di ripartenza del settore dopo i risultati bene auguranti di agosto e settembre, l’ultimo trimestre del 2020 ha registrato un calo del 10%.

mercato-auto-usate-on-line-trimestri-2020

Il semi-lockdown e la creazione delle varie zone colorate hanno, infatti, portato nuovi cali significativi del mercato delle auto usate: ottobre -8%, novembre addirittura -20% e dicembre in leggero miglioramento (-2%) ma solo perché è un mese storicamente caratterizzato da meno vendite, a causa delle feste natalizie.

Gli unici mesi in cui si è registrato un andamento positivo sono stati febbraio (+6%), giugno (+1%) e agosto (+2%).
Aprile è stato senza dubbio il mese peggiore con -65%, seguito da marzo (-47%), maggio (-26%) e novembre (-20%).
Di conseguenza il secondo trimestre è stato il periodo più negativo a -30%, facendo così chiudere il primo semestre a -22%.
Con l’estate e l’attenuazione delle restrizioni la situazione è decisamente migliorata, con una chiusura del secondo semestre a -6% rispetto all’anno precedente.

mercato-auto-usate-on-line-mesi-2020

Per l’anno appena cominciato sarà difficile fare peggio del 2020, ma è ancora impossibile fare previsioni a medio-lungo termine.

La speranza di tutti però – hanno commentato gli analisti dell’Osservatorio brumbrum è quella di tornare nel più breve tempo ad avere valori di vendite almeno a livello del 2019, in modo da ridare ossigeno e soprattutto morale a un settore messo in seria difficoltà dall’emergenza sanitaria”.

Gennaio e febbraio però non saranno facili e il rischio di continuare a registrare cali di vendite on line di auto usate è molto concreto.

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *