GB Catalyst Srl in prima linea per la crescita culturale del settore del fine vita dei veicoli.

La Società di Macerone di Cesena, ha recentemente sponsorizzato una pubblicazione dell’Associazione Demolitori di Qualità – ADQ.

Far bene il proprio lavoro è il presupposto cardine per il successo dell’impresa, tanto più quando si opera nel delicato settore ambientale e, più specificatamente, nel difficile segmento del fine vita dei veicoli con l’obiettivo di recuperare e valorizzarne al meglio le parti di ricambio usate e nel parallelo recupero e valorizzazione di catalizzatori esausti.

In questo senso, l’esperienza pluridecennale di GB Catalyst Srl, società sita in Macerone di Cesena (FC) che vanta ben tre generazioni di operatori cresciuti nel solco della sensibilità ecologica e della sostenibilità declinate nel recupero e riutilizzo delle tecnologie meccaniche degli automezzi, nonché, per quanto concerne il segmento dei catalizzatori esausti, nella valorizzazione delle componenti metalliche più preziose, è già il miglior biglietto da visita. Ma non basta!

Da sempre il segreto del successo risiede anche e soprattutto nella capacità di pronta risposta alle sollecitazioni del mercato e alla necessità di aggiornamento continuo delle competenze e dei servizi erogati, nonché dell’impiantistica, delle tecnologie e degli investimenti mirati.

Non a caso GB Catalyst Srl ha già iniziato nel 2021 un percorso volto allo sviluppo di collaborazioni esterne con l’obiettivo di ampliare la presenza nelle singole realtà regionali e nella parallela apertura di nuovi uffici e magazzini in tutta Italia, strutturando specifiche collaborazioni su Roma e Napoli in attesa di finalizzare analoghi obiettivi in Puglia e in Sardegna.

Un input importante in termini di maggior presenza sul territorio nazionale e che si affianca all’attività di rafforzamento della rete dei product specialist, attraverso l’inserimento di nuovi operatori per riorganizzare l’organico attuale dell’azienda; senza, peraltro, dimenticare l’aspetto fondamentale della formazione offerta ai product specialist stessi grazie ad un programma di incontri mensili che offrirà, da un lato, strumenti di aggiornamento sulle ultime tendenze del mercato; dall’altro, adeguati elementi di valutazione del lavoro svolto.

Ma c’è un ulteriore aspetto che non può essere tralasciato, soprattutto oggi, da una impresa che vuole fare la differenza tra il passato e il futuro; ed è la presa di coscienza del ruolo anche educativo dell’essere soggetto attivo e propositivo nel settore, per la promozione e la crescita culturale del settore stesso attraverso la circuitazione di informazioni corrette e best practices anche in collaborazione con altri soggetti della medesima filiera.

Ebbene, recentemente GB Catalyst Srl ha voluto sponsorizzare il volume “Demolizione e Recupero dei Veicoli Fuori Uso – Organizzazione, adempimenti e gestione dei rifiuti prodottia firma dell’Ing. Nicola Giovanni Grillo e dato alle stampe dall’Associazione Autodemolitori di Qualità – ADQ, il cui Presidente, Ruggiero Del Vecchio, ha curato la prefazione.

Si tratta di una vera e propria guida che dalla A alla Z raccoglie le conoscenze tecniche e normative per la gestione dei rifiuti derivanti dalla demolizione dei veicoli a fine vita che esamina e analizza le principali normative e procedure del settore alla luce degli aggiornamenti del D. Lgs. 119/2020”, spiega Stefano Burioli, titolare di GB Catalyst Srl, “uno strumento pratico e facilmente consultabile e pertanto utile sia agli operatori coinvolti nel ciclo di gestione, che alle autorità deputate al rilascio delle autorizzazioni ed ai successivi controlli”.

Abbiamo deciso di sponsorizzare questo volume perché si tratta di un riferimento importante soprattutto per gli autodemolitori, attori essenziali della filiera del riciclo, e in qualità di sponsor saremo lieti di fornirlo ai nostri partner e collaboratori più stretti”.

GB Catalyst Srl si rivolge alle imprese di autodemolizione e centri di stoccaggio, ma anche Officine, Raccoglitori, Consorzi e a tutti gli operatori del settore per la raccolta e acquisto di: catalizzatori esausti, alternatori, motorini, compressori ad aria condizionata, pompe idroguida, pompe idroguida elettriche, commonrail, compressori per ammortizzatori, piantoni sterzo, scatole sterzo manuali, valvole EGR, turbine, centraline, pinze freno, iniettori, ammortizzatori, cerchi in lega e ricambi attinenti alla sicurezza.

Partner dei più importanti raffinatori a livello mondiale, la Società classifica i vari catalizzatori acquistati in base ad un ampio catalogo, processa e analizza il contenuto di metalli preziosi con un alto grado di precisione al fine di garantire la massima resa e offre ai propri fornitori un servizio personalizzato e modulabile in base alle diverse esigenze.

Tra l’altro, la consulenza rapida e immediata (per lo più in loco) sui catalizzatori in acquisto è garantita da un team di esperti valutatori, che valorizzano ogni singolo catalizzatore mediante l’utilizzo di un programma di elaborazione dati che prende in considerazione la quantità dei metalli preziosi in esso contenuti nonché la quotazione ufficiale dei metalli al momento dell’acquisto e il cambio Euro/USD.
Una garanzia ulteriore che tutte le procedure di acquisto e della relativa valorizzazione finale dei materiali recuperati avvengono nella massima trasparenza.

Crediamo nel lavoro di squadra e nella valorizzazione delle competenze – conclude Burioli – questa nostra ultima iniziativa che si pone nel solco della promozione della cultura ambientale e della conoscenza delle norme e delle “regole del gioco” vuole essere un contributo per la crescita del settore nonché uno stimolo per tutti a fare meglio e bene”.

 

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.