GB Catalyst Srl: fiducia nel futuro e impegno quotidiano nel lavoro

La società leader nell’acquisto e valorizzazione di catalizzatori esausti e ricambi usati fa il punto sulla prima parte dell’anno e guarda avanti con fiducia

Con il primo semestre dell’anno da poco concluso è d’uopo fare un primo bilancio delle attività, tanto più in questo periodo particolare caratterizzato dall’incertezza e da inusitati andamenti del mercato.

Nel segmento dell’acquisto e valorizzazione di ricambi auto usati provenienti da veicoli a fine vita e catalizzatori esausti da avviare al recupero delle frazioni metalliche più preziose, GB Catalyst Srl è una realtà che vanta oltre cinquant’anni di esperienza e tre generazioni di professionisti impegnati nell’evoluzione del mercato specifico e della relativa evoluzione in termini di sensibilità ambientale e know how tecnologico.

Più volte abbiamo avuto modo di raccontarne le caratteristiche, il core business, le peculiarità in termini di attenzione per il sociale da cui le diverse iniziative di promozione locale dello sport; così come quelle a favore della crescita culturale della categoria dei professionisti dell’autodemolizione (attraverso la promozione di Convegni e momenti di formazione in partnership con altri soggetti della filiera), senza contare la continua volontà di socializzazione e presenza nelle maggiori realtà espositive del settore ambientale.

Ora, approfittando della calma relativa che precede l’agognata pausa estiva, abbiamo voluto rivolgere alcune domande al titolare, Stefano Burioli che ci ha offerto un primo giudizio su questo 2021 dal suo privilegiato punto di vista.

Dott. Burioli, da quasi un anno e mezzo il mercato automotive è “ingessato” dagli effetti della pandemia; cosa ha comportato questo nel settore del recupero e valorizzazione della ricambistica usata e dei catalizzatori?
In questo lungo torno di tempo, a parte i primi, durissimi mesi dello scorso anno, il lavoro di raccolta dei catalizzatori esausti non si è mai fermato, anzi, paradossalmente abbiamo visto aumentare i volumi di queste parti di autoveicoli e, parallelamente, a causa della congiuntura economica mondiale, è cresciuto il prezzo dei metalli preziosi contenuti nei catalizzatori stessi, con un conseguente raddoppio dell’esposizione finanziaria. Questo aumento nella disponibilità di catalizzatori esausti è stato anche una conseguenza dell’aumento delle rottamazioni spinte dalle misure incentivanti messe in campo dal Governo sin da luglio scorso e recentemente rifinanziate.
Tutto questo per la nostra Società ha significato essere continuamente “sul pezzo” nell’attività di acquisto e allo stesso tempo maggiormente competitivi rispetto alla concorrenza in termini di pronta risposta alle esigenze dei fornitori e dei clienti per il ritiro e le valutazioni
”.

Nel frattempo però posso dire che abbiamo aperto nuove sedi oltre a quella storica di Macerone di Cesena: Roma, Milano e anche un deposito in Sicilia, mentre per la zona di Napoli ci stiamo attrezzando… certo, l’insorgere della pandemia lo scorso anno ha bloccato molto le singole attività ma confidiamo che al più presto possa partire una efficace raccolta nel territorio laziale”.

Quanto è importante la formazione tecnica e l’aggiornamento per gli operatori del settore e quali strategie ha messo in campo GB Catalyst Srl per la crescita professionale dei propri buyers?
Guardi, sulla formazione non si può risparmiare. In GB Catalyst ci riteniamo specialisti nella raccolta e valorizzazione dei catalizzatori esausti e cerchiamo di migliorare continuamente l’aspetto legato alla valorizzazione economica del singolo pezzo; in questo il nostro know how è molto elevato così come preziosa e continuamente consolidata la partnership coi nostri raffinatori che ci consente di  classificare i vari catalizzatori acquistati in base ad un ampio catalogo”.
Tornando alla formazione posso dire che negli ultimi tempi abbiamo fatto cospicui investimenti, nel rafforzamento della nostra rete di product specialist attraverso l’inserimento di nuovi operatori cui si è affiancata una parallela attività di formazione specifica a loro dedicata grazie ad un programma di incontri mensili in grado di assicurare l’aggiornamento continuo sulla tendenza e l’andamento del mercato, nonché appositi strumenti di valutazione sul lavoro svolto”.

Un buon imprenditore sa che ogni persona è una risorsa, sta all’impresa scoprire i lati più interessanti di ognuno e valorizzarli adeguatamente al fine di un miglior risultato e della reciproca soddisfazione, tanto del dipendente, quanto del datore di lavoro”.

Uno dei “mantra” più diffusi durante questo anno e mezzo è stato quello che “nessuno si salva da solo”. Quanto è importante per una società come GB Catalyst Srl creare rete con i soggetti della filiera ELV?
La risposta è tutta in quella parola che lei cita alla fine della sua domanda: filiera. Noi ci rivolgiamo alle imprese di autodemolizione e centri di stoccaggio, ma anche Officine, Raccoglitori, Consorzi e a tutti gli operatori del settore anche per la raccolta e acquisto di ricambistica usata (NdR: alternatori, motorini, compressori ad aria condizionata, pompe idroguida, pompe idroguida elettriche, commonrail, compressori per ammortizzatori, piantoni sterzo, scatole sterzo manuali, valvole EGR, turbine, centraline, pinze freno, iniettori, ammortizzatori, cerchi in lega e ricambi attinenti alla sicurezza). È dal buon funzionamento dell’intera filiera del fine vita dei veicoli che si ottiene la massima resa nel riciclo e nel riutilizzo”.

È per questo che stiamo corteggiando l’idea di dare avvio ad una serie di eventi di formazione specifici on line in collaborazione con Associazioni di categoria ed è per lo stesso motivo che, sempre recentemente, abbiamo sponsorizzato la pubblicazione del volume: “Demolizione e Recupero dei Veicoli Fuori Uso – Organizzazione, adempimenti e gestione dei rifiuti prodotti” dato alle stampe dall’Associazione Autodemolitori di Qualità – ADQ o sponsorizzato il Convegno nazionale della Confederazione Autodemolitori Riuniti – CAR”.

Da sempre GB Catalyst Srl è presente alle principali manifestazioni fieristiche del settore ambiente. Quali saranno i prossimi appuntamenti fermo restante la possibilità di riaprire Fiere e Convention?
A ottobre, dal 26 al 29, presso la Fiera di Rimini, è in programma, e mi auguro che si possa celebrare in presenza, la 24 edizione di ECOMONDO – The Green Technology Expo. GB Catalyst sarà presente, come sempre, con un proprio stand”.

Anche a partire da questo evento ci aspettiamo una rinascita della filiera della componentistica, la Fiera di ECOMONDO è un luogo straordinario per aprire nuovi contatti, trovare nuovi clienti e fornitori che possano avere con noi, con i nostri esperti e i nostri tecnici, collaborazioni future… Ci auguriamo tutti di riprendere al più presto cammini che si sono improvvisamente interrotti sperando altresì che tutti il sistema torni a funzionare magari con una maggiore tracciabilità dei flussi rispetto al pre-pandemia”.

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.