Mercato auto europeo: a marzo rallenta, ma la ripresa continua

Il mese si chiude con un incremento del 5,7% mentre il primo trimestre registra +8,1%.

auto 2

Secondo i dati diffusi dall’ACEA, in Europa a marzo sono state immatricolate 1.744.986 vetture, registrando un aumento del 5,7% rispetto alle 1.651.528 del marzo 2015, segnando quindi la 31esima crescita consecutiva.
Marzo ha contribuito per il 44% alle vendite del primo trimestre, che si è chiuso con 3.931.903 immatricolazioni rispetto alle 3.638.574 del gennaio-marzo dello scorso anno e registrando un incremento dell’8,1%.

1trimestre

Sebbene inferiore alla crescita media del primo bimestre che aveva toccato il 10,1%, si tratta comunque di un risultato interessante al quale ha contribuito fortemente l’Italia, che ha registrato la crescita più sostenuta sia in marzo (+17,4%) che nel primo trimestre (+20,8%).

Che la ripresa in Europa sia ben impostata e solida, anche se non impetuosa, – ha dichiarato Gian Primo Quagliano, Presidente del Centro Studi Promotor, – emerge con chiarezza pure dal fatto che sia in marzo che nel primo trimestre tutti i 28 mercati dell’Unione sono in crescita tranne che, nel primo trimestre, quelli di Olanda (-10,2%) e Grecia (-11,3%)”.

Più cauta l’analisi dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere, secondo la quale alcuni segnali raccomandano ancora cautela nelle previsioni.
L’Europa cresce – ha spiegato Romano Valente, Direttore Generale dell’UNRAE – ma è ancora lontana dal proiettare i 16 milioni di vetture nuove che si videro nel 2007. Il parco circolante europeo vale 250 milioni di vetture, quello italiano è secondo per dimensione dietro a Germania, davanti a Francia, UK e Spagna. In termini di età, l’Italia – tra i 5 Major Market – è seconda dietro la Spagna e 13^ tra i 28 Paesi dell’Unione. Segno che in molti Paesi esiste ed è sentita l’esigenza di interventi strutturali per il rinnovamento del parco”.

Germania
A marzo l’assenza di incrementi o cali (322.913 unità nel 2016 contro le 323.039 del 2015) segna il mercato allo 0%. Tuttavia, il I trimestre 2016 chiude con un aumento del 4,5% e registra 791.424 immatricolazioni di auto nuove, contro le 757.630 del gennaio-marzo 2015.
Ottime le vendite a privati che registrano un incremento del 3,3% rispetto allo scorso anno e una quota del 34,6%.

Regno Unito
In crescita del 5,3% marzo, il mercato britannico si chiude con un volume di ben 518.707 nuove vetture (contro le 492.774 dello stesso mese dello scorso anno) e fa registrare il mese con il più alto numero di vendite dal 1999, quando fu introdotto il cambio targa.
Buono anche il primo trimestre che chiude con 771.780 immatricolazioni di auto nuove, in aumento del 5,1% rispetto alle 734.588 dell’anno 2015.
Crescono tutti i canali: i privati, con 372.939 immatricolazioni, aumentano del 6,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, le flotte, con 366.887 vendite crescono del 3,2%, mentre le società, grazie alle 31.954 immatricolazioni, archiviano un +12,7% rispetto al I trimestre del 2015.
In aumento tutte le alimentazioni soprattutto quelle green (+23,7%), il diesel registra 363.478 immatricolazioni (+3,9%), la benzina 382.588 (+5,1%).

Francia
Con una crescita a marzo del 7,5% e 211.254 immatricolazioni rispetto al 2015, quando furono immatricolate 196.565 autovetture nuove, il mercato dell’auto francese chiude il primo trimestre con un incremento dell’8,2% e 516.382 unità, contro le 477.319 dello scorso anno.
Cresce anche il mercato dell’usato, sia nel mese (+2,3%) che nel trimestre (+3,3%), con 506.175 passaggi di proprietà a marzo e 1.404.391 nel periodo gennaio-marzo.

Spagna
Per la prima volta dopo 30 mesi, il mercato spagnolo chiude in negativo: a marzo -0,7% con 111.512 immatricolazioni rispetto alle 112.304 dello scorso anno.
Cresce però il primo bimestre del +6,9% con un volume pari a 285.495 vetture immatricolate, permettendo alla Spagna di registrare il miglior risultato per il trimestre dal 2010.
Tutti i canali hanno chiuso i primi 3 mesi in crescita: in particolare, le società +18,8% con un totale di 75.490 immatricoalzioni, il noleggio +5,8% con 70.564 vendite e i privati +1,9% con 139.441 veicoli.

Per quanto riguarda l’andamento dei maggiori gruppi automobilistici nel primo trimestre, FCA  cresce del 16,7%. Buoni anche i risultati di Daimler (+13,2%), del gruppo BMW (+11,8%) e del gruppo Opel (+10,8%).

1trimestremarche


Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.