Warning: rand() expects parameter 2 to be int, float given in D:\inetpub\webs\notiziarioautodemolitorieu\wp-content\plugins\pixelyoursite\modules\facebook\facebook.php on line 51
RC auto: avanzata dei rincari dallo scorso anno; a marzo +17,9%

RC auto: avanzata dei rincari dallo scorso anno; a marzo +17,9%

Il dato emerge dalla ricerca dell’Osservatorio del noto portale Facile.it. L’Abruzzo è la regione dove il prezzo del premio è salito di più rispetto a marzo 2022, ma anche Marche e Puglia non sono da meno.

La notizia non è certo di quelle che consolano in tempi di rincari diffusi e di costi aumentati: anche l’RC auto si è adeguata al trend in crescita iniziato già quasi un anno e mezzo fa e infatti l’ultimo dato di marzo confrontato con l’analogo mese 2022 segna un aumento del premio medio pagato in Italia del 17,9%, pari a 525,98 €!

Ad affermarlo è una rilevazione effettuata dall’Osservatorio di Facile.it a partire dall’analisi di un campione di oltre 13.326.776 preventivi effettuati in Italia su Facile.it dai suoi utenti tra il 1 marzo 2022 e il 31 marzo 2023 e i relativi risultati di quotazione prodotti.

Tutte le regioni italiane sono state interessate da un aumento a doppia cifra con la punta più alta registrata in Abruzzo (25,1%) seguito a ruota da Marche e Puglia (rispettivamente 24,5% e 24,4%). In terza posizione fra le regioni che hanno subito l’incremento più altro, troviamo il Lazio e il Friuli-Venezia Giulia, entrambe al 22,2%.

Nell’ultimo anno i premi Rc auto hanno cominciato a salire in maniera graduale ma costante”, ha dichiarato Andrea Ghizzoni, Managing Director Insurance di Facile.it. “Solamente sei mesi fa le tariffe erano il 13% più basse rispetto a quelle rilevate a marzo 2023. A causare gli aumenti – ha spiegato – è in primo luogo il costo crescente dei sinistri dovuto da un lato all’inflazione, dall’altro a riparazioni più onerose, sia per i pezzi di ricambio che per la manodopera.

Fra le regioni che hanno visto crescere di meno il premio RC auto troviamo la Campania (13,6%) e la Calabria (12,5%), va detto, tuttavia, che proprio in queste due regioni si registrano due fra i premi medi più alti di marzo 2023 in assoluto, rispettivamente: 943,76 € e 604,39 €.
Anche in Puglia, lo scorso mese, occorreva un esborso medio superiore ai 600 € per assicurare un veicolo a quattro ruote (613,22 € per la precisione).

Viceversa, il Friuli-Venezia Giulia si segnala, lo scorso mese, per essere stata la regione meno cara della penisola con un prezzo medio del premio pari a 370,23 €.

Fra le garanzie accessorie scelte dagli utenti in fase di preventivo, la più cliccata dagli automobilisti, con il 42,7% delle preferenze, è stata l’assistenza stradale; seguono: la tutela legale (21,6%), la garanzia infortuni conducente (16,5%) e la copertura furto e incendio (9,5%).

Foto di Th G da Pixabay

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *