Optional auto: i più amati e i più odiati

Gli italiani non rinunciano al climatizzatore e non sopportano il cambio automatico.

autoconnessa2

Sempre più accessori sono presenti nelle auto: esistono optional a cui gli italiani non rinunciano, altri che vorrebbero non fossero stati mai inventati e altri ancora che vorrebbero montati obbligatori in tutte le auto.

Il portale Facile.it ha appena pubblicato i risultati di un sondaggio effettuato ad un campione di oltre 1.000 utenti del sito per capire quali sono gli accessori più amati e quelli più odiati.

L’optional più desiderato a cui gli italiani non riescono più a rinunciare è, per la stragrande maggioranza degli intervistati, il climatizzatore e le percentuali sono pressoché identiche nel campione femminile e maschile: 57,97% degli uomini e il 57,89% delle donne.
Al secondo posto della classifica degli optional irrinunciabili, si trova il servosterzo, con il 47,66% degli intervistati, ma in questo caso fra gli uomini il dato sale notevolmente, arrivando fino al 52,17%, mentre fra le donne si ferma al 39,47%.
La medaglia di bronzo va al dispositivo di sicurezza per eccellenza: l’airbag con il 38,32% delle preferenze. Le donne gli assegnano addirittura il secondo posto (47,37%), mentre gli uomini lo lasciano fuori dal podio e gli attribuiscono il quarto posto (33,3%) preferendogli l’ABS, terzo nel campione maschile con il 34,78%.
Quarta, fra le donne, la radio con CD e lettore Mp3 (36,84%).
optional1
Per quanto riguarda gli accessori più odiati, ovvero quelli che si vorrebbe non fossero mai stati inventati, il primo posto in classifica se lo aggiudica il cambio automatico che con il 37,96% delle non preferenze stacca notevolmente i comandi radio integrati nel volante, secondi ma a quasi 10 punti percentuali di distanza (28,7%).
Al terzo posto nella classifica degli optional meno amati dagli intervistati troviamo il cruise control (26,85%).
Analizzando i dati emerge che gli italiani vogliano riprendere in qualche modo il comando della propria auto, anche a rischio di sbagliare strada.
Ecco quindi che al quarto posto si trova il navigatore integrato (23,15%).
optional2
Infine, l’ultima parte del questionario era dedicata agli optional che, sebbene già disponibili, ancora non sono di serie sulle automobili, ma che gli italiani vorrebbero diventassero obbligatori.
In questo caso, più che il comfort, emerge la sicurezza e la salvaguardia delle vite umane e al primo posto, con oltre il 52% delle preferenze, risulta il sensore che avverte in caso si lasci il bambino sul seggiolino con macchina chiusa, seguito dall’alcolock, il dispositivo che blocca il veicolo in caso di eccessivo tasso alcolemico del guidatore, con il 49,07% delle preferenze.
Terzo posto il rilevatore automatico di stanchezza (40,74%), un altro strumento che sarebbe molto utile nella diffusione di uno stile di guida consapevole del conducente.
optional3


Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.