All’ADA Premium Event 2022 si discuterà del futuro dell’autodemolizione

A Modena, il prossimo 25 giugno, promossa una intensa giornata di studi per aggiornare la categoria e affrontare le sfide dell’economia circolare e della transizione ecologica nel settore-chiave della gestione dei veicoli a fine vita.

Il prossimo 25 giugno, a Modena, l’Associazione Nazionale Demolitori Autoveicoli ADA, promuove la seconda edizione dell’ADA Premium Event, manifestazione che si pone fra le esperienze più intriganti a livello europeo nel novero di quelle dedicate al settore strategico dell’autodemolizione.

Il tema scelto riguarda il futuro dell’autodemolitore quale figura professionale in crescita in un contesto di transizione ecologica degli autoveicoli e la forma scelta è quella di una giornata di ascolto e confronto presso la sede della Camera di Commercio di Modena, con un ricco panel di relatori rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali, degli operatori e di esperti del settore che, a partire dalle singole esperienze e specificità proporranno riflessioni, sfide ed esempi pratici per affrontare le sfide di un futuro sempre più rivolto verso l’economia circolare e guardare più da vicino al ruolo della transizione normativa/ecologica.

Il tutto nell’alveo di un segmento industriale che si conferma tra i pilastri dell’economia circolare e che ogni anno produce e gestisce oltre 1 milione di tonnellate di rifiuti per l’85% avviati al riciclo.

Ad aprire i lavori della giornata stante le prime informazioni diramate stamani, saranno Anselmo Calò, Presidente ADA e Ludovica Carla Ferrari, Assessora del Comune di Modena con deleghe a Città smart, Politiche economiche, Turismo e promozione della città, Servizi demografici; mentre la prima sessione dei lavori sarà dedicata al tema: “Crescita professionale: controlli e autocontrolli”.

In questo primo Tavolo che si svolgerà alla presenza di esperti sul tema dei controlli, sarà presentato un innovativo sistema di autocontrollo per gli impianti, commissionato da ADA e realizzato dall’azienda ECOEURO, destinato a semplificare la vita degli operatori e a migliorare la qualità e i processi di controllo delle aziende.

I momenti successivi del Convegno saranno sviluppati su tre argomenti specifici:
– “Il Registro Elettronico Nazionale sulla Tracciabilità dei Rifiuti”,
– “Il registro digitale delle radiazioni e radiazioni online”,
– “La tracciabilità delle vendite online di ricambi usati”.

Un tema, quest’ultimo, al centro di una specifica proposta avanzata da ADA alle Istituzioni europee, in occasione della discussione sul DSA (regolamento europeo vendite on-line) con l’obiettivo di porre un freno al commercio illegale online di componenti di auto a fine vita o, peggio ancora, di parti provenienti da vetture rubate.

Infine, l’ultima sessione di lavoro si muoverà nel solco dell’argomento caldo, ovvero: “La Transizione Ecologica per gli autoveicoli”, soprattutto in relazione alle recenti decisioni europee prese con il “FIT for 55” e del significativo impatto che questo processo è destinato ad avere sul futuro del business dell’autodemolizione.

Fra gli ospiti del Convegno figurano, altresì: l’On. Claudia Porchiettocomponente della X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati; Mauro BonarettiCapo Dipartimento Mobilità Sostenibile del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili; Andrea SacconeGeneral Manager Communication & External Affairs di Toyota Motor Italia e il Tenente Colonnello Massimiliano Corsano, Comandante del Reparto operativo dei Carabinieri per la tutela ambientale e la transizione ecologica.

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.