Auto elettriche: le problematiche di trasporto, stoccaggio e quarantena

L’Associazione Nazionale Autodemolitori di Qualità – ADQ promuove un convegno nazionale tra operatori, e istituzioni per affrontare le problematiche del presente e del futuro.

Sabato 2 luglio, ad Ascoli Piceno, presso la Sala dei Savi, nella prestigiosa cornice di Palazzo dei Capitani, in Piazza del Popolo, avrà luogo il Convegno nazionale: “Auto elettriche, un futuro non facile: trasporto stoccaggio e quarantena – Le problematiche da affrontare insieme” promosso da ADQAssociazione Nazionale Autodemolitori di Qualità in collaborazione con Confcommercio ed il sostegno di Sylm Recycling.

Si tratta di un primo step con quale vogliamo inaugurare un percorso di formazione finalizzato alla crescita culturale e tecnica delle imprese del settore – dichiara Ruggiero Delvecchio, Presidente Nazionale ADQ – un primo passo che s’è reso necessario in un contesto nel quale la rapidità di risposta del nuovo mercato dell’auto ha palesato i limiti e i gap delle norme per coloro che quotidianamente operano nel trattamento di queste tipologie di automezzi”.

Nel pensiero comune, infatti, ricordano da ADQ, circola l’idea che le auto elettriche siano il futuro quando invece, in realtà sono il presente, considerando che la quota di mercato di queste ultime è in forte crescita da tempo e addirittura ha superato quella delle auto a metano e gpl per quanto riguarda la vendita unitaria nel nostro Paese.

E tuttavia, gli operatori del fine vita dei veicoli lamentano da tempo la mancanza di norme chiare e precise su come smontare, stoccare e bonificare queste vetture rischiando ogni giorno la salute e la sicurezza delle maestranze, “ma anche dei titolari stessi – aggiunge Delvecchio – perché nella nostra categoria, gli imprenditori spesso non stanno dietro la scrivania, ma sono coinvolti quotidianamente e in prima persona nelle varie operazioni di bonifica, ritiro dei veicoli e vendita finale dei ricambi”.

Di qui, spiegano da ADQ la necessità di andare incontro ai tanti professionisti dell’autodemolizione perché le complesse problematiche legate alla sicurezza nella gestione del fine vita, dello stoccaggio, dello smontaggio e del trasporto delle auto elettriche sono forti ed urgenti.

Come ADQ – rimarca il Presidente Delvecchio – abbiamo deciso di iniziare un dialogo costruttivo con le istituzioni locali e territoriali preposte al rilascio delle autorizzazioni ed ecco spiegata la presenza di un parterre così ricco di rappresentanti di Enti locali e territoriali; analogamente, si è voluto dare voce a chi, quotidianamente affronta questi problemi, ovvero, i Vigili del Fuoco, grazie alla presenza in qualità di relatore principale dell’Ing. Roberto Paoletti, Vice Comandante VVF di Ascoli Piceno”.

Durante l’evento, che sarà trasmesso in diretta streaming sulle pagine Facebook di Touch Play come speciale Diamo Voce all’Ambiente e ADQ, accanto ai saluti istituzionali del Presidente ADQ, del Sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti e al quelli del Presidente provinciale di Confcommercio Ascoli Piceno, Fausto Calabresi, interverranno:
– Stefano AguzziAssessore all’ambiente della Regione Marche,
– Monica Acciarri Assessore alla Smart City e alle Politiche comunitarie del Comune di Ascoli Piceno,
– Luca CappelliConsigliere Comunale di Ascoli Piceno e presidente StartPlus;
– Davide MiraculaResponsabile Formazione ADQ.

Questo evento – conclude il Presidente Delvecchio – vuole essere il primo step di una serie di momenti analoghi che costituiranno una sorta di Scuola di formazione permanente in collaborazione con Confcommercio con la volontà di promuovere la cultura d’impresa e contribuire al superamento dei gap tecnici e normativi grazie ad un lavoro propositivo dal basso che metta in luce il lavoro propositivo delle imprese”.

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.