Warning: rand() expects parameter 2 to be int, float given in D:\inetpub\webs\notiziarioautodemolitorieu\wp-content\plugins\pixelyoursite\modules\facebook\facebook.php on line 51
GB Catalyst Srl: la forza dell’esperienza in mostra ad Ecomondo

GB Catalyst Srl: la forza dell’esperienza in mostra ad Ecomondo

La società di Macerone di Cesena in prima linea nell’acquisto e valorizzazione di ricambi usati e catalizzatori esausti si appresta alla prossima edizione di Ecomondo con alcune importanti novità.

Mentre la filiera del fine vita dei veicoli si sta preparando – non senza alcune preoccupazioni – alla seconda grande svolta storica nella normazione del settore (dopo la Direttiva 2000/53/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio) con l’iter in corso per la definizione del nuovo regolamento sui requisiti di circolarità per la progettazione dei veicoli e sulla gestione dei veicoli fuori uso (licenziato come proposta, questa estate, dalla Commissione Ue), i protagonisti del settore nazionale si apprestano alla grande manifestazione di Ecomondo dove, da sempre, il tema ELV è sviluppato tanto nella parte espositiva grazie alle tante tecnologie dedicate ivi ospitate; quanto nella parte convegnistica che coinvolge attori e stakeholders in un confronto, magari acceso, ma mai banale.

Se la transizione dai motori endotermici tradizionali a quelli elettrici e fuel cell rappresenta oggi l’argomento principe di un passaggio epocale che coinvolge tutto l’automotive e induce un cambio di paradigma nel mercato, nei consumi e nell’approccio stesso alla mobilità e alla gestione di strade e spazi urbani, è pur vero che (dati di mercato), nel nostro Paese e non solo, la quota delle alimentazioni a benzina e diesel è pur sempre maggiore rispetto alla somma di HEV, BEV e PHEV, nonostante evidenti segnali di crescita in questi segmenti.
Se poi si considera che il nostro Paese, peraltro fra i 4 major-market dell’area Ue, risulta tra i più “prudenti” nel rinnovo del parco auto circolante, va da sè che la gestione del fine vita dei veicoli tradizionali e di tutta la ricambistica usata annessa così come di tutte le sostanze e i materiali recuperabili è questione che non si archivierà nel breve termine.

Rafforzare la circolarità nella filiera del fine vita dei veicoli a partire non solo dalla fase di progettazione, ma anche dall’aumento dell’utilizzo di materiale riciclato, dal rafforzamento delle quantità di recupero e di riciclo, dal miglioramento della governance nella filiera, financo il miglioramento della gestione degli ELV per evitare non solo le esportazioni illecite, ma anche la sottrazione di materiali interessanti per l’economia nazionale ed europea, non può che essere un obiettivo condiviso e condivisibile per coloro che del riciclo e del riutilizzo hanno fatto il loro business da sempre”, afferma Stefano Burioli, titolare di GB Catalyst Srl.

È per questo che GB Catalyst Srl, non può che essere ancora una volta ad Ecomondo – The green Technology Expo; per marcare con la sua presenza la manifestazione più eccellente a livello nazionale ed europeo sui temi della sostenibilità declinata dal punto di vista dell’economia e dell’impresa”.

La società di Macerone di Cesena è il punto di riferimento in Italia da Nord a Sud per imprese di autodemolizione e centri di stoccaggio (ma anche Officine, Raccoglitori, Consorzi e tutti gli operatori del settore), dai quali acquista ricambi usati provenienti da veicoli a fine vita da destinare al settore della ricambistica di seconda mano in un’ottica di promozione del riuso e, naturalmente, catalizzatori esausti dalla cui lavorazione del monolite ceramico è possibile recuperare le frazioni nobili di metalli preziosi quali: platino, palladio e rodio che costituiscono materie strategiche per l’industria nazionale.

Come sempre – prosegue Burioli – in Fiera portiamo il nostro know-how e la nostra esperienza pluritrentennale nei due filoni che costituiscono il nostro core business: acquisto e valorizzazione di ricambi usati e acquisto e avvio a valorizzazione di catalizzatori esausti”.
Ma Ecomondo – continua il titolare – è anche l’occasione giusta per presentare alcune novità che per noi, quest’anno si concretizzano nella nuova autorizzazione, attiva dal 1° settembre, del nostro impianto di recupero in R13 di rifiuti non pericolosi riguardante lo stoccaggio di catalizzatori e rottame ferroso e non ferroso presso il magazzino di Castelnuovo Bocca d’Adda (LO). L’impianto che copre un’area di 2800 m2 ed è ubicato nei pressi di Piacenza, sarà il nuovo punto di riferimento per GB Catalyst nel Nord Italia”.

Per quanto riguarda, invece, il nostro storico impianto di Macerone di Cesena dove, accanto agli uffici abbiamo il magazzino, il laboratorio analisi per i catalizzatori e le aree dedicate alla lavorazione dei ricambi e al taglio dei catalizzatori, è attiva la nuova modifica che ci consente di acquistare, ritirare, trasportare e lavorare i catalizzatori codificati come pericolosi”.

E poi, naturalmente, c’è il nostro nuovo spazio espositivo, completamente pensato per accogliere fornitori e partner, quest’anno anche animato da un nuovo corporate video realizzato questa estate e che, credo, possa veicolare adeguatamente il nostro modus operandi in una forma allo stesso tempo, accattivante ed esaustiva. Dunque, vi aspettiamo ad Ecomondo, presso il nostro Stand al Pad. B3 – Stand 107

Ricambi usati
I buyer tecnici di GB Catalyst Srl sono sempre a diposizione per recarsi direttamente presso i demolitori e i centri di stoccaggio, gestendo personalmente le operazioni di acquisto e raccolta di ricambi auto usati coordinati da un ufficio a loro dedicato che predispone listini e cataloghi sempre aggiornati per quanto concerne: alternatori, motorini, compressori per aria condizionata, pompe idroguida, pompe idroguida elettriche, commonrail, compressori per ammortizzatori, piantoni sterzo, scatole sterzo manuali, valvole EGR, turbine, centraline, pinze freno, iniettori, ammortizzatori, cerchi in lega e anche ricambi attinenti alla sicurezza.
Naturalmente devono essere rispettati tutti i rigidi criteri di accettabilità che comprendono: l’integrità delle singole parti del pezzo di ricambio, la completezza dei componenti, la mancanza di rotture e danni evidenti, l’assenza di parti bruciate o danneggiate.

Catalizzatori esausti
Le valutazioni e le procedure di preventivazione e di acquisto per catalizzatori in ferro e catalizzatori in ceramica sono garantite non solo da una solida rete nazionale di product specialist continuamente aggiornati e formati sulle ultime tendenze del mercato grazie ad un sistema informatizzato di catalogazione dei vari pezzi di ricambio e ad un originale catalogo di oltre 25.000 catalizzatori, ma anche a livello informatico grazie all’app sviluppata dalla società di Macerone di Cesena e presentata proprio lo scorso anno in occasione della XXV edizione di Ecomondo, pensata appositamente per fornire uno strumento efficace e trasparente di valutazione a valori di mercato per forniture a codice di catalizzatori esausti (e valida altresì per la ricambistica usata).

L’app di GB Catalyst, utilizzabile con qualsiasi device (pc, cellulare, tablet…) sia in ambiente Android che IOS, consente ai professionisti dell’autodemolizione di creare forniture mirate di marmitte catalitiche di cui è possibile consultare preventivamente la valutazione di mercato in base alla quantità di metalli preziosi contenuta in ogni singolo pezzo (percentuali e quantità stimate dalle analisi di laboratorio effettuate presso l’impianto di GB Catalyst Srl) e in base ai valori del mercato dei metalli nel preciso momento in cui si crea la fornitura, a partire dal semplice codice identificativo del prodotto.
In questo modo le imprese coinvolte possono valutare nella massima trasparenza il valore dei pezzi di ricambio e dei catalizzatori che hanno in magazzino e di decidere, in base alla valutazione, come procedere.

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *