Warning: rand() expects parameter 2 to be int, float given in D:\inetpub\webs\notiziarioautodemolitorieu\wp-content\plugins\pixelyoursite\modules\facebook\facebook.php on line 51
Le sfide sul futuro della mobilità al G7 Trasporti

Le sfide sul futuro della mobilità al G7 Trasporti

Dall’11 al 13 aprile, si terrà la riunione dei ministri Trasporti del G7. L’Italia presiede e partecipano le delegazioni di Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, USA e Ue.

Tre giorni di lavoro e di confronto politico ad alto livello che saranno occasione fra gli attori coinvolti per fare il punto su come i Paesi del G7 intendono affrontare le sfide del futuro della mobilità di fronte alla crescente instabilità globale.

È questo l’obiettivo della riunione dei ministri dei trasporti del G7 che da oggi al 13 maggio si terrà a Milano nella sede di Palazzo Reale sotto la presidenza italiana e con la partecipazione le delegazioni dei ministeri di Infrastrutture e Trasporti di Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d’America, oltre all’Unione Europea rappresentata dalla Commissaria ai Trasporti.

L’attenzione dei ministri sarà focalizzata sulla necessità di creare e rafforzare strumenti di coordinamento e cooperazione a livello G7, per aumentare il livello di preparazione e risposta in caso di eventi estremi ed imprevisti, analizzando gli effetti che variano dall’intelligenza artificiale alle crescenti tensioni geopolitiche, passando per le sfide del cambiamento climatico o di un attacco informatico.

Contestualmente, sarà focalizzato il tema delle iniziative politiche efficaci e soluzioni efficienti da intraprendere per promuovere infrastrutture più moderne, efficienti e sostenibili ed assicurare la continuità dei sistemi di trasporti ed il diritto alla mobilità individuale e collettiva.

Sul fronte della promozione di infrastrutture più moderne, efficienti e sostenibili va ricordato che queste rappresentano la spina dorsale della connettività globale, assicurando la libera circolazione di persone, beni e servizi e generano ricadute positive sulle società e sullo sviluppo economico.

Tuttavia, la necessità impellente da parte dei decisori politici nazionali di dare risposte immediate e concrete alla crescente domanda di mobilità, si scontra sempre più con uno scenario di instabilità globale fatto di tensioni fra Paesi e ulteriori shock esogeni che mettono a rischio il sistema dei trasporti a livello globale.

Non solo, le fluttuazioni dei mercati, il confronto con le problematiche del cambiamento climatico e le profonde trasformazioni prodotte dalla digitalizzazione e dall’affacciarsi dell’intelligenza artificiale, richiedono un rinnovato e costante impegno dei Ministri dei Trasporti del G7, anche alla luce dell’impatto che questi fattori hanno e avranno a livello economico e sociale, tanto più per le realtà più vulnerabili, così come nei rapporti con i Paesi in via di sviluppo.

Sarà il vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini a presiedere la riunione, mentre parteciperanno, in rappresentanza degli altri Paesi membri del G7, i ministri: Pablo Rodriguez (Canada), Patrice Vergriete (Francia), Volker Wissing (Germania), Tetsuo Saito (Giappone), Mark Harper (Regno Unito), e il vice segretario ai Trasporti Polly Trottenberg (USA).

Per l’Unione Europea, inoltre, sarà presente Adina Valean, Commissaria europea per i Trasporti, mentre l’International Transport Forum sarà rappresentato dal suo Segretario Generale Young Tae Kim.
Ospite speciale, infine, Oleksandr Kubrakov, ministro delle Infrastrutture ucraino che parteciperà alla Sessione di lavoro “speciale” dei Ministri del G7 sulla cooperazione con l’Ucraina.

Ricordiamo che il 1° gennaio 2024 l’Italia ha assunto, per la settima volta, la Presidenza del G7 al quale partecipa anche l’Ue nello spirito dei valori e dei principi comuni in merito a difesa della libertà e della democrazia e nella gestione delle sfide globali. 
La Presidenza italiana durerà fino al 31 dicembre 2024 e prevede un fitto programma di riunioni tecniche ed eventi istituzionali che si articolerà lungo tutto il territorio nazionale come nella tre giorni milanese, in attesa del Vertice dei Leader del G7 che sarà celebrato a giugno, in Puglia, dal 13 al 15 giugno prossimo.

Foto di copertina: Fonte G7 Italia 2024

 

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *